Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/www/www.workup.it/www/site-functions.php on line 45 Come usare LinkedIn per espandere il tuo network: una semplice guida | Workup

Come usare LinkedIn per espandere il tuo network: una semplice guida

05.12.2016

Con più di 400 milioni di iscritti nel mondo, di cui 8 milioni in Italia, in LinkedIn sono presenti il 60% degli executive manager, business manager e decision maker del mercato.

Tra i canali social maggiormente utilizzati dalle aziende prende posto anche LinkedIn che sicuramente non spicca tra i canali più “divertenti” da utilizzare, ma serve a raggiungere chiari e determinati obiettivi di business.

Tre sono le strategie da prendere in considerazione nel presidiare questo canale, e vanno intese come complementari nel loro utilizzo. Vediamole insieme:

1. Stabilisci con chi collegarti

A differenza di Facebook il rapporto che si instaura tra gli utenti non è posto su un livello personale ma professionale; a dimostrazione di ciò esiste un linguaggio che identifica in modo differente i rapporti tra gli utenti: si passa da “amicizia” a “collegamento”. In qualità di utente LinkedIn è quindi “consentito” chiedere il collegamento ad altri utenti anche non conosciuti personalmente, ma semplicemente affini nel business. 

Ecco alcuni accorgimenti da tenere in considerazione:

1. Anche se qualcuno non appartiene al tuo settore, ciò non significa che non lo possa essere in futuro;

2. anche se qualcuno non è nel tuo settore, ciò non significa che i suoi collegamenti non lo siano. Essere collegato a quella persona servirà ad essere inseriti nelle sue “connessioni suggerite” e agevolarti quindi al contatto con altre figure professionali similari e affini;

3. più connessioni si hanno, più è probabile comparire nel gruppo dei "profili più visti"; ciò porterà ad altre richieste di collegamento, che porteranno a loro volta ad un maggior pubblico e riconoscibilità in termini di identity.

Questa strategia andrà implementata a partire da 3 semplici step:

Step A - Impara a riconoscere i profili spam

Una volta che avrai iniziato ad avere un buon numero di connessioni, inizierai a ottenere molte più richieste.

Attenzione però, alcune di queste saranno da spammer. Cosa fare? Dai un'occhiata veloce al profilo del nuovo collegamento prima di accettare.

In particolare, i profili falsi di solito:

  • non hanno le immagini del profilo o utilizzano immagini che “sanno tanto di” foto da stock
  • non hanno molte informazioni e usano un nome di Società al posto di un nome di persona (per la tua attività attraverso LinkedIn, è necessario effettuare connessioni come una persona)
  • utilizzano un logo al posto di una foto profilo

Step B – Collegati con tutte le persone che conosci

Oltre ai tuoi colleghi di lavoro, entra in contatto con amici, famiglia e gruppi di pari (altri professionisti o compagni di studi)

Step C - Incoraggia le persone a collegarsi con te ogni volta che puoi

Costruisci la tua rete sia dentro che fuori LinkedIn. Ad esempio aggiungi il profilo LinkedIn al footer della tua firma e-mail, oppure se hai un blog, aggiungi un collegamento al tuo profilo LinkedIn in ogni sua pagina.

2. Condividi i contenuti e aumenta il traffico

Cura i tuoi contenuti e pubblica con frequenza: gli aggiornamenti verranno mostrati a tutti coloro che ti seguono o che sono collegati. LinkedIn invia notifiche ai tuoi follower ogni volta che un nuovo contenuto compare nel feed.

In genere le condivisioni su LinkedIn funzionano meglio negli “orari di ufficio”: ti consigliamo quindi di pubblicare al mattino tra le 9.30 e le 11.30 o alla sera dalle 16 alle 18. Evita invece di condividere post durante il weekend.

Quali saranno i benefici?

3. Trova i giusti Influencers 

Ci sono due modi in cui questo può aiutare a far crescere la tua rete.

  1. La prima cosa da fare è cercare di connettersi con loro o, per lo meno, iniziare a seguirli. Trova almeno 10-20 influencer nella tua nicchia, e quindi collegati direttamente con loro o con i loro follower.

  2. Condividi i loro contenuti nel tuo feed: di fatto incrementi il traffico al tuo profilo tramite delle voci autorevoli per il tuo pubblico. Non accontentarti di commentare con copy del tipo “bel post di…”, non porta a niente. Fai un po’ di content curation e crea un dialogo con gli altri follower o direttamente con l’influencer, stimolando dibattiti e scambi di opinioni.

L'idea di base è quella di ottenere anche direttamente per te un po’ della loro influenza. Oltre che a qualificarti professionalmente, sarà un fattore che eventuali recruiter non tralasceranno.

News correlate
Top